Quaresima 20006

Cari amici che ci visitate,

                                     siamo certe che siete in cammino con noi nel "pellegrinaggio interiore" di questa Quaresima, che Papa Benedetto ci ha proposto nel suo messaggio.

Vivendo noi in Terrasanta, vi invitiamo a salire spiritualmente fino al Golgota, per incontrare la Vergine Addolorata e sostare davanti a lei in contemplazione amorosa.

É con commozione che noi ricordiamo un episodio del pellegrinaggio di Giovanni Paolo II nel 2000 : la celebrazione al S. Sepolcro già era avvenuta, come previsto, quando Egli improvvisamente chiese di poter salire fino al Calvario e niente lo fece desistere. La rude scala non fu per lui un ostacolo insormontabile, tanto era il desiderio che ne aveva.

Appena fu possibile, a porte chiuse, il nostro amatissimo Papa poté salire, gradino dopo gradino fin lassù, nel Luogo più sacro per i cristiani. Certamente i suoi occhi si rivolsero all’immagine di Maria Santissima Addolorata e solo lei conosce quello che passò nei loro cuori, della Madre e del figlio prediletto.

Vi invitiamo a guardare voi pure questa immagine, a riprodurla e a diffonderla in questa Quaresima.

Dal 1500 il busto policromo di cui vi diamo un felice dettaglio, si trova il Calvario, dono del re del Portogallo.

Quanti pellegrini  ha visto ai suoi piedi, quanti lacrime ha asciugato, quante grazie ha profuso?

La Madre Dolorosa possa essere per voi tutti sorgente di speranza indefettibile. È quanto vi auguriamo, pregando soprattutto per coloro che ci inviano con fiducia i loro messaggi: nessuno è dimenticato, tutti sono presentati nella preghiera al Padre della misericordia, per l’intercessione di Maria e della "piccola araba" la beata Maria di Gesù Crocefisso.