Haifa – Israele

A Mariam di Betlemme

 

Ti abbiamo nominata così,

nell’ultimo libro a te dedicato,

perché lì nella città del Salvatore,

sei nata, per la fede dei tuoi genitori,

lì sei “morta” alle tribolazioni della terra,

che hanno costellato la tua vita.

Lì, a Betlemme, ora vivi più che mai,

nella persona delle tue sorelle,

che in quel Carmelo,

custodiscono la tua memoria.

 

Sei figlia del Miracolo,

sei vissuta per Miracolo,

e, di Miracoli, in senso lato,

ne hai fatti veramente tanti… nella tua straordinaria vita,

ma non è questo che più conta.

 

Sei semplicemente e “straordinariamente”,

una figlia di Dio, che ha creduto, amato e sperato

fino all’impossibile e per questo sei beata,

e presto SANTA lo speriamo!

 

Il 25 Agosto nei Carmeli italiani,

si farà liturgicamente MEMORIA di te,

perché non si poteva festeggiarti,

il giorno seguente: giorno del tuo DIES NATALIS.

In questo giorno, il 26 Agosto, le Carmelitane desiderano e debbono stringersi

intorno alla loro Madre: Santa Teresa di Gesù,

ricordando il giorno della trasverberazione del suo cuore:

una grazia che indica il Vangelo vissuto sino all’estremo,

come dovrebbe essere per tutti i cristiani.

 

Ed è proprio nello stesso giorno, il 26 agosto, che tu sei NATA AL CIELO,

morendo d’AMORE, esclamando “ Oh, sì, MISERICORDIA!”.

 

Dolce Mariam,

figlia di questa regione medio – orientale,

vagabonda nella Francia da te tanto amata,

missionaria claustrale nella lontana India,

sei stata proclamata dal Servo di Dio GIOVANNI PAOLO II,

protettrice dei Luoghi Santi.

 

Ti offriamo in questi giorni,

un osservatorio unico al mondo: il campanile del nostro Monastero.

Lì la tua vista può spaziare ed indovinare Ibellin, tuo paese natale,

Nazareth, nella quale hai voluto un Carmelo, i luoghi “elianici” per eccellenza,

la Basilica madre dei Carmelitani che onorano la Vergine Maria, e poi

hai davanti a te la catena montuosa, oltre la quale c’è il tuo amato Libano

 

Noi tutte tue sorelle carmelitane e tutti gli uomini, i cristiani e tutti i tuoi devoti sparsi nel mondo ti imploriamo: intercedi per la Tua Patria, impetra il Perdono e la Pace.

 

Prega per noi e per tutti Cristo Signore perché ci conceda il perdono e la Sua Pace: la sola che può cambiare il nostro cuore e la nostra vita.

 

Piccola, dolce Mariam occupati di noi tutti e delle nostre sofferenze, così, come te ne occupasti con sollecitudine e bontà infinite quando vivesti sulla terra..

 

Fa che possiamo imitarti nell’amore, nella bontà, nel perdono, nella preghiera, nel sacrificio e nel servizio a Cristo e ai fratelli.

 

 

Le tue sorelle del Monte Carmelo – Haifa - Israele