Estate 2008

        Le feste liturgiche  sono sempre l’occasione per un incontro – sia pure di poche righe – tra noi e i nostri amici.

        Il nostro Vescovo ci ha invitato a farci vive più spesso con voi che ci visitate, ma interiormente sentiamo che non è quanto desiderate da noi.

        Chi ci scrive – e siete in tanti – vuole poter contare sulla nostra presenza orante, sul nostro permanere sulla Montagna del Carmelo a nome di tutti.

        É vero che non realizziamo la promessa di darvi notizie aggiornate della Terra Santa, ma per questo non mancano siti e riviste qualificate.

        Dato l’ afflusso crescente dei pellegrini, il giovedì offriamo l’ospitalità liturgica a chi arriva dall’ aeroporto e non trova disponibili i santuari della regione, perchè è piuttosto tardi – Dal nord e dal sud dell’Italia giovani e meno giovani ci portano un soffio di vita cristiana e tanti S.O.S. di preghiera pressante.

        Tutto mettiamo nelle mani di Maria, soprattutto la fiducia di chi chiede.

        L’anno di S. Paolo è appena iniziato e siamo certe che un fiume di grazie irrorerà l’aridità della nostra fede in Cristo.

        Come piccolo dono della nostra comunità ecco un ricordo vivo di una sorella passata all’eternità e di cui vi abbiamo già parlato.

                     

                    Buone vacanze!