Santa Chiara 

O Chiara,

dolcissima creatura, che rifletti la luce del Sole,

ci siamo addormentate,

al rombo lontano del cannone

e ci svegliamo all’alba di un nuovo giorno di guerra.

Ancora tuona forte il cannone,

nella biblica Terra del Libano,

oltre le colline della Bassa Galilea,

che contempliamo dal Nostro Carmelo

sulla Baia di Haifa, quasi tutt’uno con Acco.

 

Rammenta o Tenera pianticella di Frate Francesco,

quanto accadde alle tue figlie messaggere del Vangelo di Pace,

proprio qui in questa Acco, un tempo San Giovanni d’Acri, prima del 1291.

Un’orda di figli di Maometto,

si attaccò alle mura del loro chiostro: profumato di fiori, d’incenso, di Fede, d’Amore, di Preghiera, di bellezza e…

Fu tragedia!

Quelle vergini scelsero il martirio piuttosto che rinnegare

la loro scelta di Cristo…

Si arresero impotenti e fu il massacro.

Forse le prime clarisse martiri?

 

Certamente rammentarono, il miracolo d’Assisi:

quando l’orda saracena si scagliò su San Damiano e …

Tu, povera inferma, uscisti dal tuo giaciglio

con la S. Eucaristia sul cuore,

per opporti agli invasori e, con la sola forza di Cristo Bambino,

udisti dall’Ostia in quel momento: “Io ti difenderò sempre!”

 

Chiara forse ieri come allora hai sventato il pericolo?

Forse la tua potente intercessione ha sventato l’orrore di Londra?

" Pensa anche a noi, impetra la pace".

 

Lo speriamo, lo crediamo e ti ringraziamo!

Prega per noi, per la Terra Santa e per il mondo intero o amata sorella Chiara!

Sii benedetta sempre, anche per la presenza delle Tue Figlie, qui, nella Terra di Gesù e nel mondo intero.

 

Le tue sorelle carmelitane del Monte Carmelo