“Questa dolce Madre fu anche mia Madre.
Fanciulla araba del volto bruno,
nata nel paese in cui visse Gesù,
dove la Vergine ha camminato.
Myriam poteva gioiosamente portare il nome della Madre.
Quando persi padre e madre,
fui affidata solo al suo amore,
la sua fedeltà mi custodì magnificamente.
Quando un assassino mi colpì a morte
ripresi vita nelle sue braccia.
Ella mi condusse per sentieri meravigliosi
alla Terra del Carmelo e mi fidanzò
al suo Figlio, a Gesù Crocifisso.
Ella mi insegnò ad adempiere i voti
del Cuore trafitto, e mi insegnò a comprendere
la via di questo Cuore, lo Spirito d’Amore”.

 

Composizione poetica dedicata a  Mariam scritta da Santa Edith Stein nel 1942 per festeggiare l’onomastico della priora del Carmelo di Echt.